TRIBUNALE DEI DISABILI

Tribunale dei disabili

TRIBUNALE DEI DIRITTI DEI DISABILI

Unico nel suo genere, è nato nel 1999 per volontà di Anffas Onlus
e della Nazionale italiana Magistrati .

Persegue lo scopo di fornire un aiuto concreto di
natura giurisprudenziale alle persone con disabilità ed alle loro
famiglie.

Il Tribunale è divenuto negli anni una realtà tangibile, un appuntamento importante ed atteso, che dà un contributo autorevole e concreto affinché, anche per le persone con disabilità, l’uguaglianza dei diritti e la pari dignità sociale siano condizioni pienamente raggiunte e non meri dettami legislativi.

Il Tribunale affronta, attraverso pubblici dibattimenti che si svolgono sul modello di quelli reali, situazioni effettivamente accadute in cui sono stati violati i diritti delle persone con disabilità e la loro dignità sociale.
Oltre ai casi affrontati pubblicamente durante le sessioni, scelti tra i più significativi, la segreteria giuridica del Tribunale esamina ogni anno centinaia di altre situazioni particolari, svolgendo un lavoro costante e quotidiano di consulenza tecnica.

Il Tribunale dei diritti di disabili si distingue per:
l’alto valore etico dell’iniziativa, finalizzata a promuovere una nuova cultura dei diritti-doveri
L’utilità sociale , in quanto sostegno concreto alle persone con disabilità ed alleloro famiglie

Le singole sessioni si compongono di due momenti
specifici:

Il pubblico dibattimento:
Ogni sessione ha inizio con l’esposizione dei singoli casi, in genere tre.
Seguono le arringhe degli avvocati del Collegio della Difesa.
Al termine i magistrati, dopo una Camera di Consiglio, espongono i loro
pareri giuridici I pareri resi potranno servire sia agli interessati (anonimi durante la
seduta) per adire le vie più opportune, ma anche, esito non meno importante, ad arricchire il patrimonio giuridico-culturale in materia di diritti delle persone con disabilità e divenire punto di riferimento e di stimolo per un confronto proficuo con il legislatore, le istituzioni e la pubblica amministrazione.

Triangolare di calcio a fini benefici: in
occasione delle varie sessioni viene disputato, tra La Nazionale Magistrati capitanata dal giudice Piero Calabrò e altre celebri Nazionali, un triangolare di calcio a scopo benefico.

Dal 1999 ad oggi si sono svolte 12 sessioni in varie
località:
Clicca sul nome della località per accedere all’archivio dei
casi affrontati dal Tribunale e relativi pareri.


Per ulteriori informazioni 
Ufficio Stampa, Comunicazione e S.A.I.?
Anffas Onlus Via Emanuele Gianturco, 1 – 00196 ROMA
Tel. 06-3611524 int. 13
e-mail comunicazione@anffas.net

Nazionale Italiana Magistrati

www.nazionalemagistrati.it